venerdì 23 luglio 2021

Gelato artiginale: ottimo per la linea e per la salute

Ma gelato e dieta possono andare di pari passo? La risposta è sì, a patto di non abusarne e di scegliere un prodotto di qualità, non troppo ricco di grassi e calorie e fatto con ingredienti genuini. Infatti, con qualche piccolo accorgimento, il gelato può essere una “chicca” che rompe la monotonia della vostra dieta e senza dubbio migliorerà il vostro umore.

Il gelato un alimento sano e nutriente a base di latte, zucchero e uova e con l’aggiunta di frutta fresca, cioccolato o altri ingredienti. La prima cosa da fare è distinguere tra artigianale e industriale. Il gelato artigianale è fatto con ingredienti freschi e ha meno grassi e meno aria perché il mescolamento continuo che lo rende cremoso è spesso fatto a mano. Il Gelato Artigianale per essere buono deve seguire però delle regole. Ecco alcuni parametri tecnici che puoi anche imparare per capire quali sono i prodotti migliori sul mercato:

  • L’aspetto è essenziale. Attenzione alle montagne di gelato che fuoriescono dalle vaschette: tutto quel gelato che resta fuori dal sistema di raffreddamento, ma non si scioglie, ti avvisa del possibile utilizzo di quantità eccessive di grassi vegetali idrogenati resistenti alle temperature più elevate.
  • Sì, a colori, ma con moderazione. I colori vivaci e naturali della frutta tendono a sbiadire leggermente alle basse temperature, quindi i colori particolarmente intensi possono derivare da elementi artificiali.
  • Il gelato ideale non deve essere né troppo freddo né troppo caldo. Infatti un’eccessiva ipotermia del palato è indice di scarso assorbimento d’aria e, quindi, di squilibrio nella ricetta. Inoltre, un gelato che somiglia di più a una mousse può avere una quantità eccessiva di aria o una dose elevata di grassi e/o addensanti.
  •  La consistenza corretta è quella in cui normalmente si sente il “corpo” del gelato sulla lingua: ad esempio, una crema troppo leggera è stata probabilmente preparata con meno latte o panna di quanto avrebbe dovuto. L’acqua predomina e quindi una sensazione di freddo.
  • Stai attento con i cristalli. Il gelato è una miscela di ingredienti che con il tempo perdono il loro perfetto equilibrio. La presenza di cristalli di ghiaccio indica che il gelato non è fresco o è stato conservato alla temperatura sbagliata.
  • Affina le tue papille gustative. Il riconoscimento di gusti diversi è sinonimo di qualità. Il gelato, che non è propriamente artigianale, viene preparato in modo convenzionale, al quale viene aggiunto solo l’aroma per abbinare il gusto desiderato. Ecco perché sono tutti uguali.
  • Non devi avere sete. Il gelato dovrebbe rinfrescarti, quasi dissetarti. Se hai sete dopo un pasto, probabilmente non è stata fatta con la panna, ma con grassi vegetali.