martedì 19 ottobre 2021

Genova: dal Salone Nautico si riafferma l’importanza del Green Pass per far ripartire l’economia

Il Green Pass e quindi l’incremento dei vaccini consentirà all’economia italiana di ripartire e di riproporre eventi importanti come il Salone Nautico di Genova, un appuntamento internazionale ed un’importante vetrina di lancio per il Made in Italy del Belpaese per cui il settore nautico è un vero e proprio fiore all’occhiello. 

Il Ministro per gli Affari regionali e le Autonomia Mariastella Gelmini in visita al Salone Nautico in corso a Genova, accompagnata dal Presidente delle Regione Liguria Giovanni Toti, afferma:

“Se queste manifestazioni oggi si svolgono in presenza è grazie al green pass e ai vaccini. La strada intrapresa dal Governo non solo ha registrato una ampia condivisione nella Conferenza delle Regioni, ma è l’unico modo per combattere il virus e per tornare alla normalità. Il salone Nautico è la testimonianza che si può tornare alla normalità, ma che l’unica strada che dobbiamo percorrere e’ quella di una vaccinazione ancora più estesa e mi pare che già da queste prime giornate vi sia un aumento delle prenotazioni”.

Il mondo politico si sofferma sull’importanza di eventi che fanno conoscere l’Italia in tutto il mondo soprattutto per i beni di lusso che sono una fetta importante della nostra economia:

“Unitamente al Salone del Mobile, il Salone Nautico è un po’ il simbolo del saper fare italiano, del design italiano, della produzione italiana e dell’eccellenza. E’ anche il simbolo della ripartenza e quindi complimenti a Confindustria Nautica. Ho visto molti sorrisi sui volti degli organizzatori, Anche dalla presenza dei visitatori oggi si vede che le cose stanno andando bene. L’Italia si conferma in crescita dal punto di vista del posizionamento internazionale sul mercato e mi fa piacere constatare il grande impegno da parte delle Aziende sul fronte della sostenibilità”.

Altro tema importante sotto i riflettori del Salone Nautico, come già accaduto al Salone del Mobile di Milano, sarà la sostenibilità ambientale che è anche un punto fermo del Piano nazionale di ripresa e resilienza.