giovedì 02 dicembre 2021

La moda primavera estate del 2022 sarà piena di stampe floreali e di Cuba

Tempo di sfilate e di anticipazioni per il 2022. Iniziamo con la sfilata di Marco Kinloch, tra i giovani protagonisti delle passerelle di Altaroma a Cinecittà

La Primavera-Estate 2022 di Marco Kinloch,  uno dei giovani eroi delle passerelle Altaroma a Cinecittà, appare libera e ironica. Motivi floreali, figure architettoniche e famose auto d’epoca colorate sono stati stampati sia su abiti dalle forme classiche che su linee sportive. “Ogni giorno siamo spinti di più dal desiderio di indossare capi comodi e sportivi senza perdere l’eleganza, questa è una nuova bellezza”, spiega il creativo.

La donna di Roi du Lac, brand presente in Giappone e Usa,  indossa le stampe con estrema disinvoltura, ma senza ostentazione. La collezione è allegra, molto colorata, pensata per donare leggerezza e sfuggire alla monotonia dello scorso anno. Ricorda il ritorno a una vita più semplice e responsabile”.

Una miscela di aromi tropicali, di fantasia, allegria, leggerezza e sostenibilità che sono alla base della  collezione primavera/estate di Marco Kinloch. Dal lino al cotone, filati di alta qualità adatti ad ogni esigenza, dove la tradizione incontra l’innovazione, garantendo sempre prodotti fatti a mano in Italia blazer di seta, ampie gonne he possono essere indossate con top in jersey.

Invece, spiega ancora, le classiche camicie di seta raccontano usi e costumi esotici, cocktail e animali. Nella scelta delle fantasie la natura gioca un ruolo fondamentale , dalle palme al tipico pappagallo Tokororo o Polymita Picta, uno degli animali più sorprendenti di Cuba, riconosciuto come la lumaca più bella del mondo.

Oltre alle bianche spiagge caraibiche, ai sigari e al rum, il fascino (applicato all’abbigliamento)  fa rivivere auto d’epoca e  Chevrolet Bel Air.

Roi du Lac è un marchio italiano con sede a Roma ma  con un nome francese e un’eredità scozzese. Il nome Roi du Lac deriva dal nome del suo fondatore, la cui traduzione dal dialetto scozzese significa “re del lago”. Fondato nel 2017 da Marco Kinlock Herbertson e sua moglie Anthea Brugnoni Alliata, il brand propone attualmente una linea di prêt-à-porter e una linea di accessori per uomo e donna. Ciò che più caratterizza il marchio sono le originali stampe disegnate a mano da Marco, il coraggio di abbinare colori vivaci e la voglia di garantire ai clienti un prodotto artigianale di alta qualità in Italia. Anche i tessuti  sono realizzati in Italia.

Tutte le collezioni raccontano la storia di un viaggio visto attraverso gli occhi di uno stilista che, con un background legato alla storia, spesso reinterpreta periodi storici e li collega al mondo della moda. I temi più utilizzati nelle incisioni e che oggi sono un segno distintivo sono i fiori, gli animali mitologici e gli elementi architettonici che identificano i paesi. Fin dalla sua nascita, il marchio è noto anche per la sua linea  di carte da parati, tessuti, stoviglie e candele profumate. Oggi Roi du Lac è presente in più di 40 negozi dal Giappone agli Stati Uniti.